Alcuni dei miei ultimi Tweet
Rivoluzione digitale

Industria 4.0, significato ed opportunità

Image Alt

L’Industria 4.0 (ora Impresa 4.0) è  un nuovo modello di produzione e gestione aziendale, incentrato sull’utilizzo di macchinari connessi al Web, sull’analisi delle informazioni ricavate della Rete e sulla possibilità di amministrare in modo più flessibile il ciclo produttivo.

Origini

A scuola abbiamo studiato 3 rivoluzioni industriali:

    • quella dell’energia idroelettrica, con il crescente uso della forza vapore (XVIII secolo);
    • quella dell’elettricità e della produzione di massa (assemblaggio in linea, XIX secolo);
    • quella dell’automazione e in particolare dell’elettronica e dell’informatica (XX secolo).

Tra qualche anno sui libri scolastici si parlerà anche della «quarta rivoluzione industriale» o rivoluzione digitale, che stiamo vivendo – spesso senza accorgercene – proprio in questi anni. La prima volta che si è usato il termine Industria 4.0 è stato ad una fiera di elettronica, ad Hannover, nel 2011.

Caratteristiche

d

L’industria 4.0 riguarda una serie di cambiamenti nei modi di produzione, ma anche nei rapporti di produzione (tra datore di lavoro e lavoratore). Questi sono i cardini intorno ai quali essa ruota:

  • l’utilizzo dei dati come strumento per creare valore, dunque tutti i temi realativi ai big data, i dati aperti, IOT, cloud etc…
  • analytics, ovvero i modi in cui è possibile far fruttare i dati raccolti;
  • rapporto-interazione uomo-macchina, quindi le modalità con cui è possibile comunicare con le macchine (strumenti, interfacce e linguaggi);
  • il ponte tra digitale e reale, ovvero i modi e gli strumenti per produrre i beni (stampa 3D, robot, interazioni tra macchine).

Cosa sta facendo l’Italia?

Il 7 dicembre 2016 è stato approvato dal Senato il piano del governo per l’Industria 4.0 contenuto all’interno della legge di Bilancio 2017. Il provvedimento prevede alcuni incentivi fiscali, sostegno al venture capital, diffusione della banda ultralarga, formazione dalle scuole all’università al fine di favorire e incentivare le imprese ad adeguarsi alla quarta rivoluzione industriale. Ecco il rapporto del Ministero dello Sviluppo economico sul Piano Nazionale Industria 4.0.

Quest’anno il governo rivolge la propria attenzione anche ai servizi, un settore con un elevato potenziale di digitalizzazione. Le risorse da stanziare sono ancora da definire e la discussione è rimandata alla legge di bilancio.

Quali sono le opportunità?

Il Piano nazionale Industria 4.0 (ora Impresa 4.0) rappresenta un’occasione per le aziende che vogliono fare differenza sul mercato nazionale ed internazionale. Esso prevede misure in base a tre principali linee guida e quattro direttrici strategiche:

  • Le linee guida
    – operare in una logica di neutralità tecnologica;
    – intervenire con azioni orizzontali e non verticali o settoriali;
    – agire su fattori abilitanti;
  • Le direttrici strategiche
    – Investimenti innovativi;
    – Infrastrutture abilitanti;
    – Competenze e Ricerca;
    – Awareness e Governance.

Ecco le principali azioni:

Contattami per ottenere maggiori informazioni, oppure iscriviti alla mia Newsletter per ricevere puntualmente articoli simili.

Post a Comment